Sunday, 17 December 2017
A+ R A-

Ricerca veloce

"Le casette" - Onlus per L'Equatoria

 

 

L'Associazione, nata con un'impostazione culturale per far conoscere la realtà del Sud

Sudan in generale ed in particolare la situazione dello Stato dell'Equatoria Centrale, si

è poi evoluta in senso più attivo e si è impegnata nel sostegno delle comunità di Tore e

Kundru, poste al margine meridionale del Sudan, vicine alla frontiera con l'Uganda.

Abbiamo scelto come campo d'azione la regione dell'Equatoria in quanto zona agricola

con la convinzione che gli aiuti ai paesi in via di sviluppo debbano essere indirizzati alla

promozione delle opportunità di sviluppo nelle comunità rurali, con l'intenzione di far sì

che, a lungo termine, esse divengano indipendenti dall'aiuto esterno. Promuovere lo

sviluppo rurale aiuta non solo a combattere la povertà e la fame, ma anche a

promuovere la dignità dell'uomo.

I nostri progetti aiuteranno anche le comunità indigene a prosperare nella propria terra

e a vivere in armonia con la loro cultura tradizionale, invece di essere costrette allo

sradicamento per cercare occupazione in città sovraffollate, piene di problemi sociali, in

cui spesso debbono sopportare condizioni di vita squallide.

L'Associazione Le Casette per l'Equatoria Onlus fa inoltre parte del Consorzio SPeRA:

Solidarietà e Progetti per l'Africa, creato a novembre 2010 a Genova. Per maggiori

informazioni: http://www.consorziospera.org

 

"Le casette" - Onlus per L'Equatoria e Sacem

Centro Sanitario di S. Bakhita

​In questa ampia struttura già appartenuta all’Ordine di Malta, in stretta collaborazione con SACEM, fornitrice
 
di apparecchiature e strumenti elettromedicali.
 
La Diocesidi Yei ha aperto un centro di assistenza ai lebbrosi, un consultorio per la lotta all’AIDS, un ambulatorio
 
per pazienti esterni di medicina generale e ostetricia nonché un piccolo laboratorio di analisi mediche. Col
 
contributo della nostra Associazione ad agosto 2012 si è iniziato a costruire un piccolo reparto operatorio per
 
interventi minori di cui la comunità di Yei ha bisogno. Una volta ultimati e attrezzati i locali, è nelle nostre
 
intenzioni di provvedere al periodico invio di medici chirurghi volontari dall’Italia in collaborazione con
 
l’Associazione “Medici in Africa” di Genova.
 
 
SALA OPERATORIA MALTHESER CLINIC
DIOCESI DI YEI – SUD SUDAN
 
Immagine
Move your mouse over image or click to enlarge
 
Locale 1
zona sporca”, a diretto contatto con l’esterno. Locale di
ingresso per pazienti barellati e non barellati, per
attrezzature sanitarie, per farmaci e presidi sanitari
diversi
Locale 2
zona pulita”, da qui si accede direttamente al corridoio
N.3 su cui si affaccia la sala operatoria
Locale 3
zona pulita”, è il corridoio sui cui si affacciano la sala
operatoria (locale N.5), i locali N.1, 2 , 4, 6M, 6F, 7 e 8
Locale 4
zona pulita”, situata all’estremità ovest del corridoio
N.3 ed adibita al lavaggio mani degli operatori
Locale 5
zona pulita” per eccellenza: sala operatoria
Locale 5a
zona pulita” adiacente alla sala operatoria
Locale 5b
zona pulita” adiacente al locale N. 5a con cui comunica
attraverso una porta.
Locale 5c
zona sporca”: si tratta di un deposito neo costruito,
esterno alla struttura muraria, in cui si raccolgono i
sacchi dello ‘sporco’
Locale 6 F
(femminile)
zona filtro tra sporco e pulito” costituito da due settori
per il personale femminile
Locale 6 M
(maschile)
E’ “zona filtro tra sporco e pulito” costituito da due
settori per il personale maschile
Locale 7
zona pulita” esclusivamente per uscire una volta finito
il servizio
Locale 8
zona pulita” destinata a sala del personale e deposito
della zona pulita
 
 
 
Galleria fotografica - Sud Sudan
 
 

Le attrezzature nella sala operatoria (St. Bakhita)

    
Move your mouse over image or click to enlarge
 
 
 
Benin
Move your mouse over image or click to enlarge

 

 

Move your mouse over image or click to enlarge